+39 3347389045

Da tutto il mondo a Ischia per lo sport dei boschi

2017-02-20

Tra le tante novità che il “panorama” ischitano sta regalando nell’ambito delle attività outdoor (ovvero quelle che si praticano all’aria aperta) è il turno dell’Orienteering. E’ infatti prevista per martedì 7 marzo presso la Pineta di Fiaiano la prima gara di Corsa Orientamento (Orienteering) sull’isola d’Ischia. Alla manifestazione, valevole come terza tappa del Campionato mediterraneo di corsa orientamento, risultano, ad oggi, iscritti 250 atleti in rappresentanza di 14 nazioni. “Forte è l’entusiasmo -  racconta Nello Ascanio, direttore tecnico dell’evento -  per l’organizzazione di questo storico evento internazionale, pienamente condiviso dalle istituzioni”. 
L’Orienteering è uno sport che fa muovere gambe e cervello. E’ anche chiamato lo Sport dei Boschi, perché il suo campo di gara ideale è il bosco, ma si può praticare anche in altri ambienti quali centri storici, parchi pubblici, campagne, ecc.
Chi partecipa ad una prova di Orientamento, utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo Sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo.
Si gareggia individualmente o in squadra, e non vince sempre il più veloce, ma colui che é in grado di orientarsi più rapidamente e di fare le scelte di percorso migliori.
Per praticarlo  è indispensabile possedere una bussola.
Si parte ad intervalli di alcuni minuti uno dall'altro. Al via il concorrente riceve la carta del terreno di gara su cui sono disegnati dei cerchietti che rappresentano i punti di controllo.
La partenza è segnata sulla carta da un triangolo.
Il concorrente deve raggiungere i punti di controllo nella stessa sequenza in cui sono numerati sulla carta. Ad ogni controllo si trova una lanterna (segnale di riferimento), dove l'atleta dovrà marcare il proprio passaggio.
Al traguardo viene rilevato il tempo e vince colui che ha impiegato il minor tempo ed ha completato tutta la sequenza correttamente.
Al fine di presentare al meglio la location di gara le associazioni Aok (Agropoli Orientering Klubb), Wpt (World Park Tour Italia), CAI (Club Alpino Italiano) Ischia e Procida ed Ischia Verticale hanno programmato una giornata ecologica di pulizia della pineta per domenica 5 marzo. Il raduno dei partecipanti è previsto presso l’area giochi della pineta alle ore 9.30. La giornata sarà rivolta alla cura del territorio attraverso la pulizia dei sentieri interni all’antico cratere vulcanico.  L’invito a partecipare all’iniziativa è rivolto a tutti gli interessati ed alle associazioni che condividono l’amore e il rispetto per la natura e del territorio.
Sarà di certo una bella emozione veder correre atleti da tutto il mondo all’interno della pineta/cratere di Ischia e soprattutto un ulteriore segnale che spinge sempre più verso l’idea di destagionalizzare il turismo, una scelta davvero intelligente e necessaria da perseguire.

Francesco Mattera

Share on:

Richiesta informazione

Per inoltrare una richiesta di prenotazione, chiamateci al 3347389045. Oppure inoltre una email, compilando il seguente modulo e ti risponderemo entro 24 ore

Accetto informativa privacy

Social

Categorie

Articoli correlati

Informazioni

Ischia sommersa: la Secca brulica di vita

01/03/2017

La secca dei Ruommoli rivela una biodiversità irresistibile: l’Ans Diving di Ischia la scopre con una serie di scatti-cartolina

Leggi
Informazioni

Da tutto il mondo a Ischia per lo sport dei boschi

20/02/2017

Martedì 7 marzo alla pineta di Fiaiano con 250 atleti di 14 nazioni: ecco cosa c’è da sapere sull’Orienteering, una disciplina originalissima

Leggi
Informazioni

Ischia, la danza dei delfini nella domenica perfetta

14/02/2017

Benedetto Migliaccio immortala i tursiopi tra Ischia e Napoli: che emozione

Leggi